Aggiornamenti OTA per i dispositivi IoT

Dispositivi IoT al passo coi tempi grazie agli aggiornamenti OTA

L’aggiornamento costante del firmware installato nei dispositivi IoT è fondamentale per la sicurezza dei dati e delle persone che utilizzano gli oggetti connessi. Ma come fare per aggiornare migliaia di dispositivi nello stesso momento? In nostro soccorso arrivano gli aggiornamenti OTA, in grado di eseguire update da remoto (Over-The-Air).

Cos’è e a cosa serve un aggiornamento OTA?

Introduciamo l’argomento con la definizione di OTA (Over-The-Air):

“Tipologia di scambio dati che consente l’aggiornamento del software di un dispositivo digitale tramite una comunicazione punto-punto e per mezzo di una rete wireless”

In questo modo tutti i dispositivi IoT distribuiti sul territorio possono ricevere degli aggiornamenti senza la necessità di un intervento fisico da parte di un soggetto autorizzato.

Ma per quali motivi viene effettuato un aggiornamento OTA?

Il numero di dispositivi IoT presenti sul mercato è in costante aumento e la loro sicurezza deve essere di primaria importanza sia per i produttori che per gli utilizzatori degli smart object. Quindi, la sicurezza rappresenta il primo, e più importante, motivo per cui si effettuano degli aggiornamenti OTA specialmente in ambienti industriali.

La capacità di un dispositivo di ricevere aggiornamenti OTA consente di risolvere le vulnerabilità in modo veloce ed efficiente e, nel caso si presenti un problema a un solo dispositivo, è possibile intervenire con un aggiornamento OTA mirato senza modificare l’intera flotta; un vantaggio notevole che consente di allungare la vita dei dispositivi.

Oltre ai motivi di sicurezza, un’altra ragione per aggiornare i propri dispositivi è quella di introdurre delle nuove funzionalità e/o migliorare quelle esistenti. L’Internet of Things è in costante crescita ed evoluzione e poter migliorare gli oggetti connessi è fondamentale per rimanere al passo coi tempi senza rivoluzionare i propri prodotti. Per questo un aggiornamento OTA è la soluzione perfetta, consente di apportare modifiche al dispositivo IoT senza cambiare la parte hardware e senza un intervento fisico. Un secondo vantaggio in questo caso è rappresentato dalla possibilità di personalizzazione delle funzionalità per seguire le necessità e l’evoluzione del business del cliente.

Rischi e benefici di un aggiornamento OTA

Effettuare un aggiornamento OTA porta numerosi vantaggi sia per l’utilizzatore finale che per il produttore del dispositivo IoT ma non è un’operazione priva di rischi. Vediamo di seguito il principale rischio  e una serie di benefici nell’adottare un tipo di aggiornamento Over-The-Air.

Essenzialmente esiste un unico rischio per quanto riguarda gli aggiornamenti OTA e cioè l’affidabilità della fonte. Per questo motivo un aggiornamento deve essere verificato prima di procedere all’installazione nel dispositivo. Solitamente è il dispositivo stesso a verificare l’attendibilità della fonte mentre è compito della piattaforma IoT assicurare che l’aggiornamento non abbia subito modifiche durante il trasporto della versione anche tramite la crittografia delle comunicazioni.

Passando ai benefici, ecco un elenco completo dei principali vantaggi derivanti dagli aggiornamenti OTA:

  • vita del prodotto allungata in quanto a livello software difficilmente diventerà obsoleta;
  • aumento dei livelli di sicurezza con aggiornamenti costanti in funzione dei rischi reali e attuali;
  • risoluzione di bug e aggiunta di nuove funzionalità anche quando il prodotto è già nelle mani dell’utilizzatore finale
  • aggiornamenti effettuabili da remoto con conseguente riduzione dei costi di manutenzione
  • possibilità di lanciare un aggiornamento per più dispositivi nello stesso momento

Aggiornamenti OTA con la piattaforma Trackle

Vista l’importanza di questa tipologia di aggiornamenti, i dispositivi IoT connessi a Trackle hanno sempre accesso agli ultimi aggiornamenti OTA per mantenere il loro sistema aggiornato ed evitare vulnerabilità. 

Negli anni abbiamo imparato come gestire al meglio gli aggiornamenti dedicati alla sicurezza e all’aggiunta di funzionalità in base alle esigenze dei clienti.

Se stai pensando di introdurre l’IoT nei tuoi prodotti, ora sai che con Trackle è possibile modificare e migliorare i dispositivi anche dopo la vendita. Contattaci ora per saperne di più.

    Nome*
    Cognome*
    Email*
    Azienda*
    Messaggio